Lo Split Payment dell'IVA verrà prorogato?
News
16 Giugno 2020

Lo Split Payment dell’IVA verrà prorogato?

Come è noto, è stato adottato dallo Stato Italiano il sistema dello Split Payment IVA riferito alle cessioni di beni e prestazioni di servizi nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni e delle relative società controllate.

Lo Split Payment prevede che l’imposta sia versata allo stato direttamente dalle Amm.ni Pubbliche e non dal debitore (cedente o prestatore).

Il consiglio dell’Unione europea ha autorizzato l’Italia ad applicare le nuove norme in tema di split payment sino alla data del 30 giugno 2020.

Data in cui cesserà la possibilità per lo Stato di utilizzare l’istituto dello Split Payment.

Oltre nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni (ex art. 1 comma 2 della L. 196/2009) individuate nell’elenco “IPA”, anche alle cessioni e prestazioni nei confronti degli ulteriori soggetti appartenenti al seguente elenco pubblicato dal MES in data 17 ottobre 2019:

  • enti o società controllate dalle Amministrazioni Centrali – aggiornato al 17 ottobre 2019;
  • enti o società controllate dalle Amministrazioni Locali – aggiornato al 17 ottobre 2019;
  • enti o società controllate dagli Enti Nazionali di Previdenza e Assistenza – aggiornato al 17 ottobre 2019;
  • enti, fondazioni o società partecipate per una percentuale complessiva del capitale non inferiore al 70 per cento, dalle Amministrazioni Pubbliche – aggiornato al 17 ottobre 2019;
  • società quotate inserite nell’indice FTSE MIB della Borsa italiana – aggiornato al 17 ottobre 2019

Sembra probabile che l’UE conceda all’Italia un’ulteriore proroga dal 01/07/2020, data la contingenza dell’emergenza sanitaria in corso.

News
3 Luglio 2020

NSO – nuove regole tecniche

Leggi
News
1 Luglio 2020

Split Payment – La proroga

Leggi
News
19 Marzo 2020

NUOVE SPECIFICHE TECNICHE PER IL TRACCIATO XML: OBBLIGATORIETA’ DAL 1° OTTOBRE 2020 – ECCO COSA CAMBIA

Leggi