WAM Data Certa

WAM Data Certa

WAM Data Certa è il servizio di apposizione della Data Certa sui documenti, che ne attesta l’esistenza in una precisa data e ora. Il servizio garantisce immodificabilità, autenticità, integrità e reperibilità nel tempo del documento.
Al termine del processo di certificazione, i documenti trattati saranno:

  • opponibili a terzi
  • legalmente riconosciuti
  • garantiti nell’integrità, immodificabilità ed autenticità

Grazie all’apposizione della Data Certa sui documenti è possibile annullare i rischi di una possibile retrodatazione dei documenti. Con WAM Data Certa è possibile gestire la documentazione contrattuale come contratti di finanziamento, contratti di fideiussione, contratti di leasing e contratti di garanzia bancaria.

La normativa di riferimento

  • Testo unico, decreto del Presidente della Repubblica 20 dicembre 2000, n.445 “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa”
  • CAD, decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 “Codice dell’Amministrazione Digitale”
  • Regole tecniche per la conservazione dei documenti informatici (GU n. 59 del 12/3/2014- suppl. Ordinario n. 20). Tali regole, emanate ai sensi degli artt. 20, commi 3 e 5-bis, 23-ter, comma 4, 43, commi 1 e 3, 44, 44- bis e 71, comma 1 del CAD, sostituiscono le precedenti regole dettate dalla deliberazione CNIPA n. 11 del 2004
  • DM 17 giugno 2014: modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione su diversi tipi di supporto
  • Linee Guida sulla conservazione dei documenti informatici – Versione 1.0- dicembre 2015.
  • DPCM 22 febbraio 2013, articolo 63 comma 3- La marca temporale. La marca temporale è sottoscritta con firma elettronica dai certificatori. Per generare tale firma i certificatori hanno l’obbligo di utilizzare l’algoritmo di hash SHA- 256. La validità del documento ai fini fiscali è garantita dall’apposizione della firma digitale e marca temporale, ma per conservare il valore civilistico civilistico dei documenti contrattuali cartacei (opponibile a terzi) è necessario mantenere il cartaceo , poiché il documento non è nativo elettronico/digitale.